Prendere per mano il fermano, il visitatore, il turista, l’appassionato, e accompagnarli nell’atmosfera medievale della Cavalcata dell’Assunta. Il primo passo è stato l’accordo di promozione con l’associazione Medieval Italy, che si occupa di marketing turistico per il settore storico e in particolare medievale appunto, protocollo di cui si sono occupati i vice presidenti Andrea Monteriù e Roberto Montelpare, insieme al consigliere comunale Massimo Tramannoni. La nostra rievocazione è stata inserita sulla piattaforma del tour operator, che l’ha promossa anche alla BIT di Milano nei giorni scorsi; ora arriveranno i pacchetti soggiorno per far arrivare presenze sul territorio.

Con Medieval Italy abbiamo coniato il claim ‘Il futuro ha un cuore antico’ – spiega il regista Adolfo Leonicon cui promuovere verso il mercato internazionale, ma in particolare europeo, un vero e proprio tour nella storia medievale italiana, che toccherà molte regioni. E Fermo sarà una tappa di questo eccezionale viaggio proposto ad una nicchia di turismo che sta crescendo sempre più”.

E il programma dell’edizione numero 41 della rievocazione storica fermana si va delineando in maniera più precisa, con alcune novità che hanno già destato curiosità.

In questo momento – dice Leonic’è fermento nelle contrade, una vera esplosione di attività. In un certo senso la pandemia ha agevolato un processo necessario, quello di spalmare lungo tutto l’anno gli eventi. Un entusiasmo che capitalizzeremo per la riuscita dei prossimi appuntamenti”.

Il 5 giugno, domenica di Pentecoste, l’investitura dei priori, che tornerà alla sua formula originale, con la cerimonia nella chiesa cattedrale e poi l’ingresso a Palazzo dei Priori. Il 1° luglio al debutto i “Carmina Burana”, al Girfalco: un evento che coinvolgerà oltre 150 persone, tra figuranti in abito storico e le corali del territorio. Ci saranno la Corale Santa Lucia di Fermo, con i Maestri Annarosa Agostini e Andrea Rocchetti, il Coro Crux Fidelis di Francavilla d’Ete, l’Orchestra sinfonica Amadeus dell’associazione musicale Amadeus di Fermo, con il maestro Mirco Barani, il Coro Vox Poetica Ensemble con il maestro Giulio Fratini.

Il 29 luglio in piazza del Popolo verrà ricostruito l’arrivo a Fermo di Bianca Maria Visconti: musici e alfieri della Cavalcata dell’Assunta metteranno in scena la storia della promessa sposa del capitano di ventura Francesco Sforza dalla sua infanzia fino alla morte. “Senza svelare troppi dettagli dell’arrivo a cavallo di questa ragazza vestita di verde, il colore che amava – annuncia Adolfo Leonipossiamo dire che colei che interpreterà Bianca Maria Visconti sarà accompagnata da ancelle e scortata dai Morlacchi, truppe mercenarie”.

Si va definendo anche la mattinata del 15 agosto, che prevede sul sagrato del Duomo, prima del solenne Pontificale dell’Arcivescovo, la presentazione dei fantini che correranno per le contrade e la benedizione e consegna della giubba.

 



Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail