Si rinnova per il 2017, dopo l’esordio dello scorso anno, un appuntamento molto importante per le contrade della Cavalcata dell’Assunta e le parrocchie: la Messa di Contrada.

E’ un’occasione in cui i contradaioli possono rafforzare la propria fede – spiega Don Michele Roganteintensificando anche il rapporto con la parrocchia di appartenenza ed è stato pensato come un momento utile per la crescita sia come contrade ma soprattutto come comunità“.

Un’altra tappa di avvicinamento al periodo più intenso dell’anno, da vivere insieme, con la chiesa addobbata con i colori della contrada e, ovviamente, il fazzolettone al collo.

Si tornerà a pregare la Preghiera del Contradaiolo – prosegue Rogante – scritta l’anno scorso dal cerimoniere del Vescovo don Osvaldo Riccobelli, oltre a vivere insieme, contrade e parrocchie, la solennità del Corpus Domini”.

Con l’obiettivo di far diventare giugno il mese della Messa di Contrada, puntando ad organizzarla tutti nello stesso giorno, Don Michele ringrazia contrade e parrocchie che hanno lavorato in sinergia per organizzare questo importante momento, coordinandosi al massimo.

Torre di Palme ha già avuto la sua messa, inserita in un evento dedicato ai più piccoli e svoltosi lo scorso 11 giugno a Marina Palmense; Campiglione, Fiorenza e Pila l’hanno messa in calendario per sabato 17 giugno; per Campolege, Capodarco, Molini Girola, San Bartolomeo e San Martino si terrà domenica 18 giugno, chiude la contrada Castello con sabato 24 giugno.

PREGHIERA DEL CONTRADAIOLO

O Maria,

Regina Assunta in cielo,

noi contradaioli di …… preghiamo

e festeggiamo Te come nostra protettrice.

 La nostra contrada si veste a festa per Te

con quei colori con i quali correremo il Palio a Te dedicato

nel giorno in cui tutta la Chiesa

Ti contempla nella gloria degli Angeli e dei Santi.

 Dolce Madre,

Tu che sei consolatrice degli afflitti,

sostienici nelle nostre avversità

e consentici di affrontare con coraggio,

per il bene comune,

le difficoltà della vita.

 Oh Regina nostra

insegnaci a rispettare il prossimo,

a perdonare il nemico

e a tendere la mano a chi ne ha bisogno.

 Assisti questa Contrada che in Te confida

e guidaci nell’amore vicendevole

affinché con Te

possiamo sempre essere umili e sereni.

Amen.



Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail