Fermo si prepara a vivere la serata più attesa del programma della Cavalcata dell’Assunta: domani è il giorno del magnifico corteo storico in notturna, che partirà da Santa Lucia per arrivare in Duomo, dove l’Arcivescovo Rocco Pennacchio riceverà i doni delle contrade e procederà alla benedizione e alla liturgia della parola.

Ma come anticipato nella conferenza stampa di presentazione della 38esima Cavalcata dal regista Adolfo Leoni, il centro storico si andrà animando già dal tardo pomeriggio del 14 agosto, con il mercatino medievale artigianale e l’accampamento dei Morlacchi a partire dalle 18 al Girfalco. Non solo: alle 20 le chiarine inizieranno a suonare in piazza del Popolo, i Morlacchi sfileranno uscendo dall’arco dell’Orologio, compiendo tutto il tragitto di piazza e risalendo da via della Rocca.

Abbiamo agito sin dal giorno della nomina e investitura dei priori per ricongiungere la Piazza al Girfalco, e così sarà anche la sera del 14 – spiega il regista Adolfo Leoniquando racconteremo uno squarcio della storia di Fermo: il 1400, periodo di luce ma anche di tenebra, di vicende complesse, di bontà e cattiveria, di contraddizioni. Dove l’eterna lotta tra bene e male trova il suo palcoscenico. Ve la proponiamo perché è una storia che ci precede e ci riguarda. E perché questi palazzi, queste pietre ne sono intrisi”.

Alle 20.30 i priori usciranno dal Palazzo dei Priori in piazza del Popolo per unirsi alle loro contrade, accompagnati da tamburini, armati e paggi, mentre alle 21.15 sarà la delegazione dell’Università Politecnica delle Marche ad uscire, formata dal Magnifico Rettore Prof. Sauro Longhi e dai professori Michele Germani e Emanuele Frontoni.

Dopo l’arrivo in cattedrale, la liturgia della parola e la benedizione, un’altra novità irrompe nel programma della rievocazione storica fermana, come annuncia Leoni: “Dal Girfalco un corteo raggiungerà la piazza, passando per via della Rocca, un tratto della quale fu attraversato da Bianca Maria Visconti venuta a Fermo dopo le nozze con Francesco Sforza. Arrivati nel Palazzo Municipale si procederà all’estrazione delle batterie della corsa, che saranno annunciate al pubblico proprio dalle finestre del Comune”.



Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail